Limoni: proprietà benefiche

Ci sono momenti, in cui quello che c’ è fuori neanche lo senti.  Ecco, quando questi momenti capitano a me,  non vorrei essere in nessun altro posto che lì, in quel punto, in quell’ istante. Inutile che racconti palle,  non ne vivevo uno così da tanto tempo e comunque, quando accade (mentre accade) sale severa, la paura che finisca. Mi è stata diagnosticata paura dell’ abbandono cronica, ma ci sto lavorando, seriamente intendo. Sto cercando per la prima volta dopo mesi e mesi (e mesi…), di riprendere in mano le mie cose. Ho capito che la maggior parte delle cose di cui avevo paura, si verificavano perché ero io a provocarle, perché era l’ unico modo di fare che avevo imparato. Era collaudato. Mi è stato detto che abbiamo più potere di quanto pensiamo, su quello che ci accade. Io non mi ero mai pensata così libera. Piano, piano imparo a vedermi tutta intera..non mi piace ogni singola parte, eh! Certe volte mi appiccicherei al muro da sola, però tutta insieme si e il tutto, si sa, è più della somma delle sue parti. Alle volte siamo così fortunati da incontrare un altro tutto, che riesce a restituirci pezzi di noi che non conoscevamo, o ci avevano insegnato a mettere da parte. Credo che accada quando ci si sente compresi, nel duplice significato del termine: capiti, inclusi. Ci sono dei momenti, in cui quello che c’ è fuori neanche lo senti, perché dentro c’ è così tanta roba che a malapena riesci a godertela tutta. Ci sono dei momenti in cui semplicemente lasci che nevichi.

Let it snow

Oh, the weather outside is frightful,/But the fire is so delightful,/And since we’ve no place to go,/Let it snow, let it snow, let it snow./It doesn’t show signs of stopping,/And I brought some corn for popping;/The lights are turned way down low,/Let it snow, let it snow, let it snow./When we finally say good night,/How I’ll hate going out in the storm;/But if you really hold me tight,/All the way home I’ll be warm./The fire is slowly dying,/And, my dear, we’re still good-bye-ing,/But as long as you love me so./Let it snow, let it snow, let it snow.

Lascia che nevichi

Il tempo fuori è terribile/ma il fuoco è così piacevole/e visto che non dobbiamo andare da nessuna parte/lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!/non sembra voler smettere/e io ho portato dei pop corn/le luci si stanno per spegnere/lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!/quando finalmente ci saremo detti buonanotte/non sopporterò l’idea di dover uscire con questa tempesta/ma se davvero mi stringerai forte/nella strada verso casa mi sentirò al caldo/il fuoco sta lentamente spegnendosi/e, tesoro, ci stiamo ancora dando i saluti/ma finchè mi amerai in questo modo/lascia che nevichi, lascia che nevichi, lascia che nevichi!

Annunci

2 Responses to Limoni: proprietà benefiche

  1. fracatz ha detto:

    Chissa’
    chissa’ chi sei
    chissa’ che sarai
    viviti la tua vita piccola, con la sola accortezza di non colpevolizzarti, sii tollerante con te stessa, d’altronde un po’ tutti ci tiriamo dietro il nostro carattere e conoscendoci cerchiamo di evitare in anticipo situazioni a noi non sopportabili, anche se agli occhi degli altri sembriamo strani.
    L’importante secondo me è di non far soffrire gli altri, perchè la nostra sensibilità se ne accorgerebbe immediatamente e non lo potrebbe sopportare

  2. lucianaele ha detto:

    Bellissimo post.
    Godiamoci ogni singolo istante della nostra vita………
    Buona serata,
    Luciana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: