StancaMente

La mia psicoterapeuta dice che mi scelgo sempre persone che mi rifiutano. Questo in ogni campo: amicizia, sentimenti (amore è una parola preziosa, che va trattata con cura), conoscenze in generale. Dice che io devo confermare a me stessa quello che per vari motivi che non sto qui a dire, ho imparato da bambina: io non posso essere amata. E’ la mia verità e faccio di tutto per rispettare questo copione. Cominciando dal principio. Cominciando a scegliermi le persone che non mi vogliono e se poi mi vogliono?! Faccio di tutto per allontanarle, per convincerle che proprio non ne vale la pena. Quest’ anno mi ero ripromessa di fare un passo avanti. Di stare ferma, immobile dov’ ero, se avessi davvero conosciuto qualcosa per cui valesse la pena. Era il mio regalo di Natale per me, eppure non ricordo un Natale più triste di questo… e non perché dopo otto anni non c’ era il mio ex a festeggiare con me! Non tornerei indietro, più passa il tempo, più razionalmente mi rendo conto che ci siamo sbagliati. Ci siamo sbagliati e intestarditi l’ uno con l’ altro per non ammettere il fallimento. Ma ammettere di aver fallito è l’ unico modo per ricominciare sul serio.

Nn mi piace chi ti prende in un modo e vuole cambiarti, chi non ti vede per quello che sei e ti costringe ad adeguarti, per sentirti apprezzata. O sei come quello che piace a me, o niente. Non mi piacciono le persone vigliacche, che parlano bene degli sbagli altrui e non riescono nemmeno a trovare il coraggio per pensare ai propri, perché ammettere di aver sbagliato (a causa propria), costa fatica, costa rimettersi in gioco. Non mi piacciono le casette del Mulino Bianco e chi ti vuole complice a nascondere la polvere sotto il tappeto. Non mi piace chi è stato capace di tirar fuori il peggio di me, perché dove c’ è un carnefice, c’ è la meschinità della vittima, che ti costringe nei suoi argini. (“Tutti vedono la potenza del fiume in piena, nessuno vede la violenza degli argini che l’ hanno costretto”). Non mi piace chi fa tutto questo e poi quando si stanca, con la codardia che da sempre l’ ha distinto, fa di tutto per rimettere la scelta nelle tue mani. Non mi piace chi non ci riesce e allora comincia a tirare fuori questioni che esso stesso aveva accettato, mettendo ancora sabbia sotto il tappeto. Non mi piace chi non lascia un ramo senza prima averne afferrato un altro perché non sa stare solo. “I migliori uomini che sanno stare con le donne, sono quelli che possono farne benissimo a meno” (e vcvs). Non mi piacciono le persone poco sincere, perché io a discapito di tutto lo sono, che l’ onestà è ben altra cosa, della debolezza. E io non sono neanche debole, non ho bisogno di essere protetta, né difesa, né rassicurata. A me ci penso io e se l’ unico modo per distinguermi da te, sono i capelli lunghi, che se ti cammino vicino non puoi darmi la mano, se no ci scambiano per due uomini (lasciamo stare…) sono problemi tuoi e di chi avrà ancora a che fare con te e con questi discorsi. Non io. Quindi si, io tutta ‘sta polvere non la voglio, tienitela tu. 

Io sono solo molto stanca di pregare le persone di tenermi con sé e credo smetto di farlo.  Tanto arriva per tutti quella persona che proprio non può lasciarci andare, arriva persino per una pretensiosa, attenta, diffidente come me. Ora pubblicherò un video con un testo, che amo immensamente (e qui il verbo “amare” ci sta). Non prendetelo come una richiesta. Non è un annuncio. Sono solo io. Confido nell’ intelligenza di Mondo Web. Vado a preparare il mio dolce preferito: tiramisu, al caffè naturalmente!

Lei non lo sapeva ma aspettava un Uomo
Che la scuotesse proprio come un tuono
Che la calmasse come un perdono
Che la possedesse e fosse anche un dono

Era tanto tempo che aspettava l’Uomo
Che la ipnotizzasse solo con il suono
Di quella sua voce dolce e impertinente
Che proprio non ci poteva fare niente

Che la fa sentire intelligente
Bella, porca ed elegante
Come se fosse nuda tra la gente
Ma pura e santa come un diamante

Un Uomo dolce e duro nell’Amore
Che sa come prendere e poi dare
Con cui scopare, parlare e mangiare
E poi di nuovo farsi far l’Amore

Per seppellirsi tutta nell’odore
Che le rimane addosso delle ore
Che non si vuole mai più lavare
Per non rischiare di dimenticare

Che le ricordi che sa amare
Un Uomo che sappia rassicurare
Che la faccia osare di sognarsi
Come non é mai riuscita ad immaginarsi

Un Uomo pieno di tramonti
D’istanti, di racconti e d’orizzonti
Che ti guarda e dice: “Cosa senti?”
Come se leggesse nei tuoi sentimenti

Un Uomo senza senso
Anche un po’ fragile ma così intenso
Con quel suo odore di fumo denso
Di tabacco e vino e anche d’incenso

Impresentabile ai tuoi genitori
Così coerente anche negli errori
Proprio a te che fino all’altroieri
Ti controllavi anche nei desideri

Tu che vivevi nell’illusione
Di dominare ogni tua passione
Tu che disprezzavi la troppa emozione
Come nemica della Ragione

Non sei mai stata così rilassata
Così serena ed abbandonata
Così viva e così perduta
Come se ti fossi appena ritrovata

Un Uomo dolce e duro nell’Amore
Che sa come prendere e poi dare
Con cui scopare, parlare e mangiare

E poi di nuovo farsi far l’Amore

Annunci

8 Responses to StancaMente

  1. Anna Maria ha detto:

    Leggo sempre con un misto di piacere e tristezza (quella sensazione di blocco alla gola/stomaco) le tue parole, perche’ per certi versi riesco a ritrovarci parti di me.
    Questo post in particolare mi ha colpito molto, forse perche’ riflette il mio attuale stato d’animo: il fallimento di una relazione e la triste constatazione che quella persona non e’ quella parte che speravi ti completasse. Mi rendo conto che a volte e’ meglio cadere per poi rialzarsi, che rimanere immobili, senza possilita’ di scelta. Ci sono quelli che ti lasciano scegliere ed andare per il tuo bene, sembrerebbe, quando tutto quello che vuoi da loro e’ che ti chiedano di restare. Contraddizioni lo so.

    Mi auguro che un giorno tu possa incontrare questo Uomo e un po’ me lo auguro anche io per me, perche’ mi piace sperare che la cosidetta altra meta’ della mela esistea realmente e cio’ rende il dolore/delusione di oggi piu’ sopportabile.

    A presto sugli schermi di Twitter! 🙂

  2. gattaliquirizia ha detto:

    ragazze, regaliamoci anche questa, alla faccia di chi ci vuol male 🙂

  3. http://www.youtube.com/watch?v=jZ_eZ-BNjZg t voglio bene e non mi farò cacciare tanto facilmente dalla tua vita 😀

  4. f. ha detto:

    con la passione si supera tutto,
    per questo 8 anni sono troppi
    ma quello che non capisco è per quale motivo si deve cercare di cambiare l’altro, quando proprio da ragazzi si è colpiti da tutto quello che l’altro ha di diverso, se fosse uguale a noi, sarebbe scialbo, piatto, di scarso interesse
    altro sarebbe invece se uno cercasse un compagno più avanti, nell’età matura

  5. salinaversosud ha detto:

    @F. ah non lo so! Voglio dire, lasciassero in pace il prossimo se non va bene così, no che devono smaciullare il primo che gli dà retta e se però non è come vogliono loro: e ” sono meglio i capelli lunghi, così sembri un uomo” e “basta mangiare” e “non avevi detto che stavi a dieta tesoro?” “che ne dici di un corso di cucina?” “e dei massaggi?” “non mi piace quando ti comporti in questo modo” “se facessi questo, saresti una persona diversa”…eh, ma se 2+2 fa 4, così allora non ti vado bene! E mollami! Oh! Che ansia!
    Comunque si, otto anni sono troppi per non concludere nulla. Se non si è andati da nessuna parte in otto anni, non si va più da nessun altra, almeno che non sia il corso degli eventi a renderlo inevitabile e io non voglio essere inevitabile, io voglio essere una libera scelta!

    @eliza: che fortuna che ho…

    @gatta: adoro le alleanze tra donne! Brindiamoci su!

    @Anna: eppure io non sento la mancanza (nel senso di Assenza) di Lui. Era altro, ma non lui. Io e lui non eravamo una coppia già da molto, però sai, l’ amaro in bocca ti rimane (almeno a me) perché in tutti questi anni con il senno di poi mi rendo conto di essermi sbracciata per farmi vedere e volere per quello che ero. La mia tristezza è tutta qui e in quella frase: “sono solo molto stanca di pregare le persone di tenermi con sé”. Qui non c’ è più il passato Anna, io di quello che c’ è dietro non rivoglio niente. C’ è già molto presente e futuro mancato, forse, spero di no.

    Non so se mi ero innamorata di te.
    Mi innamorai però di altre cose, lo so:
    di una stanza scomoda rivolta a nord,
    di una teiera che crepitava di sera.

    Degli alberi mi innamorai che toglievano spazio,
    dei solitari e soffocanti cinema di quartiere,
    dei dolorosi ricordi di prigione,
    di un muro ferito dalle bombe.

    Delle fermate del tram, delle foglie ricoperte di brina,
    di una calda tasca con castagne bruciate,
    della pioggia scrosciante, del suono del telefono,
    perfino della nebbia fonda color cenere.

    Di tutto il mondo mi ero innamorata, non di te.
    Lo scoprivo nuovo, interessante, ricco.
    Per questo soffro… Non per averti perso.
    Altro ho perduto – il mondo intero.

    (Blaga Dimitrova)

  6. Gianluca ha detto:

    Ho letto il tuo blog in questi giorni. Sono tornato indietro, fino al principio. Lasciamo stare i nomignoli finti e porcherie del tipo. Li lascio agli altri! Marianna, c’ è modo di entrare in contatto con te? Non sono un maniaco, di solito mi accade il contrario. Mi rendo conto che la situazione può essere imbarazzante, ma io non voglio importunarti, voglio solo sapere se c’ è modo di parlarti in privato. Io e te. Da persona in carne e ossa a persona.

    Gianluca

  7. pani ha detto:

    il corsivo è tuo o qualche citazione?
    La realtà è che siamo tutti come fiumi, immissari di un grande fiume. Ci mescoliamo, ci passiamo un po’ di difetti, qualche pregio e poi, se va bene continuiamo il percorso insieme altrimenti uno sfocia a destra, l’altro a sinistra. Per entrare in un altro fiume e così via.

  8. salinaversosud ha detto:

    Ciao Pani, l’ unica cosa non mia è il testo della canzone di Finardi (e direi che si nota! 😀 ). Spero in un fiume come quello descritto dal cantautore.

    Gianluca, non preoccuparti, non sono presuntuosa al punto da pensare ad una proposta di matrimonio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: