Tornerà l’ estate

Ci sono persone, che hanno la capacità di strapparmi dalla lingua la verità. La verità è che io non sono solare e forte, non sono viva, salda e indipendente. Non ancora. Non sono giovane. Non più. Ho cominciato a smettere di guardare il mondo con occhi bambini su per giù verso i dieci anni […].  Sono la persona meno pragmatica del mondo. Non sono capace di chiudere le relazioni con un taglio di forbici. Però so scappare. Non è un controsenso. Ho solo paura. Gli abbandoni mi spaventano. La gente che arriva, si fa i suoi comodi e va, mentre io già mi ci sono attaccata (con le unghie), mi spaventa. Sono appena uscita da una relazione con un uomo, che arrivava e andava quando gli pareva. Quando non aveva il lavoro, o altro in mezzo ai piedi. Io ero l’ avanzo del suo tempo libero,  eppure l’ aspettavo come manna dal cielo. Aspettavo le sue parole, come manna dal cielo.  Non credo di aver mai perso la testa così per una persona. Quante domande avevo ancora da fargli! Pensavo fosse lui l’ uomo di cui parla quella canzone, quella di qualche post fa. Ora c’ è una sorta di quiete coscienziosa e mi capirai se provo a guardare le cose con un briciolo di pragmatismo, che non ho mai avuto,  tra l’ altro. Senza vittimismi, guarda, ma posso tranquillamente dire che da quando ero bambina, gli uomini m’ hanno presa, consumata e lasciata. Uno poi, si fa un attimo un esame di coscienza, perché se hanno fatto tutti così, vuol dire che sei tu! E allora, si prova a fare le cose in modo diverso. Tu ci leggi mancanza di interesse. Magari crederai pure, che per me non ne vale la pena. La verità è che le persone come me, delle cose vagamente belle, dei legami, hanno paura. Da altezze più alte, ci si fa più male, quando si cade. E l’ ipotesi di “non cadere” affatto, a me hanno insegnato che non esiste.

la meraviglia non è mia: presa dal web

IL GIALLO DEI LIMONI D’ ESTATE
Ora dove sono le carezze sulle guance,
le mani esperte sui fianchi,
dov’ è la curiosità degli uomini?

In un ginocchio distratto,
negli sguardi vigliacchi di occhi fuggitivi,
nella goliardia di ragazzi troppo giovani,
per essere già così indifferenti.

E torno indietro. Torno verso casa,
che non è la mia e neanche la nostra.
Il sollievo di un sedile
Scaldato dall’ effetto lente
D’ un vetro sporco.

Il Sole è arrivato dopo:
il mattonato s’ è fatto di un rosso più intenso,
l’ erba del prato brillava timida
e le mura di casa indossavano pioniere
il giallo sfrontato dei limoni d’ estate.

(Marianna)
Annunci

9 Responses to Tornerà l’ estate

  1. Biberkopf76 ha detto:

    E si aspoettiamo i limoni d’estate, sempre. e forse non li troveremo mai, ma, semplicemente, è bello anche che sia così.

  2. Potrei scriverti un commento lungo un tweet appena, tipo:
    “Si cade per imparare a rialzarsi”. Probabilmente potresti disputare le olimpiadi quanto sei diventata brava a cadere.

    Ma non so essere così breve e risoluto nei miei pensieri. Tipo bianco o nero. No, preferisco i colori di un arcobaleno.

    Sulla luna non puoi arrivarci stando seduta sulle seggiola.

    Accomodata sullo schienale, invece, puoi toccare terra, questo si; se cadi male che vada ti sporchi e non dovresti farti male. un graffio, forse. Non per cosa, ma saresti pure imbranata a cadere da una sedia.

    Se, invece, vuoi guardare il mondo dalla luna sai che il rischio di cadere è proporzionale all’emozione di guardare tutti dall’alto.

    Se vuoi guardare, piuttosto, il mondo dal basso sai che il rischio di cadere è proporzionale ad una buccia di banana gettata per strada da un ragazzo sbadato che come te guarda dal basso.

    Scrivi:
    “non sono solare e forte, non sono viva, salda e indipendente. Non ancora. Non sono giovane. Non più..(…) Sono la persona meno pragmatica del mondo. Non sono capace di chiudere le relazioni con un taglio di forbici”

    Bene, ora che sappiamo cosa credi di non essere, (i punti di vista sono infiniti, ti rammento), mi piacerebbe sapere cosa sei.

    Per deduzione logica dovresti essere:
    Scura, molle, morta, sganciata e dipendente. Poi, Vecchia, con la testa per aria, perennemente indecisa.
    Tutto l’opposto di quello che non sei (secondo te). L’altro verso della medaglia di quello che tu hai detto di non essere.

    Ora, non credo che persona al mondo riuscirebbe a vederti così neppure sotto effetto di droghe, alcool e sotto tortura. Tutte e tre le ipotesi insieme ovviamente.

    Ti fornisco un punto di vista alternativo: Il mio umile #pointofview

    1. Conosci l’amore (perché altrimenti non potresti parlare del suo contrario) e pare, infatti che tu sia brava a descriverne i contorni con dovizia di particolari. Conosci così bene l’amori che lo descrivi nel quotidiano. Nelle azioni quotidiane.
    2. Se tu fossi vecchia come giustifichi il fatto che hai dentro ancora tanti sogni da realizzare? So bene che tu li hai e non sono da vecchia, ma sono esattamente i sogni che una ragazza come te merita , oggi, di avere.
    3. Sei viva per il solo fatto che ti metti in gioco. Chi non si mette in gioco non vive ed aspetta passivamente gli eventi. Non vedo nulla di tutto questo nelle tue azioni.
    4. Pragmatica o sognatrice? non sono un difetto se miscelati insieme. Bisogna esserlo così come bisogna non esserlo. quindi bene così. un po’ e un po’.
    5. Non sei Capace di chiudere le relazioni con un taglio di forbici? Meno male, vuol dire che hai un cuore sano e la mente è ben collegata ai suoi battiti. Ti pare poco? Quando il cuore è sganciato dalla mente o viceversa si perde per strada parecchio.

    Detto ciò, la tua storia passata, (non idilliaca mi permetto di definirla così) è passata. Sembra una frase scontata quella appena scritta ma credo sia il punto di partenza per te da “domani”. E’ passata, punto.

    o no? oggi pare di no. “sono appena uscita”. Appena…?

    Sinceramente non credo tu stia attraversando una “sorta di quiete coscienziosa”, almeno mi darai atto che da quello che scrivi e, che quindi pensi, è difficile da dedurre. Ma è giusto che sia così. Non si pensa a comando! Passerà.

    Solo che credo dovresti lasciarti incoraggiare anche dagli altri punti di vista, come quello delle tue amiche che ti vogliono bene.
    Mari, cambiare prospettiva può essere la semplice chiave di svolta.

    Ah, prima di chiudere, vuoi farti un esame di coscienza? fai pure ma non provare a pensare (Ah! guarda che ti leggo il pensiero! non fare la furba) che sia colpa tua.

    Pensare questo è comodo per giustificare gli altri, ma tutto devi fare tranne che giustificare gli imbecilli!! #Claro??!!

    Per la fine del tuo post che dirti? Sai cosa penso della terza persona con cui parli nel post? Dici che potrebbe non vedere in te interesse? no, più probabile che trasmetti a lui la paura di non poterci riuscire (a realizzare i TUOI sogni che potrebbero essere gli stessi dei suoi).

    IL GIALLO DEI LIMONI D’ ESTATE:
    Io ti propongo un bel piatto di spaghetto con la bottarga di tonno, pistacchi ed una grattugiata di scorza di Limoni di Sicilia. 😉

    Un anticipo di quello che ti aspetta:

    Ros’

  3. dicksick ha detto:

    Mi ritrovo molto nel tuo post, anche se a parti inverse. Sinceramente stanco delle frasi retoriche. Sinceramente in attesa di non cadere più. A volte ci vuole troppo coraggio e troppa pazienza, tutto troppo per una persona sola.

  4. ketty ha detto:

    Ros’, ti adoro! *.*

    un’amica di mari

  5. Grazie Ketty. :)))

    Sei fortunata ad avere per amica Mariannina.
    Conto su dite.

    ciao!

  6. frac. ha detto:

    cantare sempre per evitare di pensare

    ODIO L’ESTATE

    CHE HA DATO IL SUO PROFUMO AD OGNI FIOR
    L’ESTATE CHE HA CREATO IL NOSTRO AMORE
    PER FARMI POI MORIRE DI DOLOR

  7. c’ho un minimo sindacale che una persona deve. vede fare. deve!

  8. luterius ha detto:

    … e tornerà l’estate, vedrai.

  9. salinaversosud ha detto:

    @Biber grazie per essere passato

    @Ros grazie davvero, tutto il resto ce lo siamo detti

    @dicksick: troppo per una persona sola e come dice @eliza: c’ è un minimo sindacale, che l’ altro deve fare, se è interessato veramente. Altrimenti si lascia stare e si risparmia tempo e altre lacrime.

    @ketty: ciao Ketty cara!!!

    @frac. i tuoi commenti e le tue citazioni mi aprono sempre porte nuove. Grazie!

    @luterius: non vedo l’ ora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: