Cosa sentono le mie orecchie

Il mio programma di stamattina è: mandare la mia playlist musicale e mettere un po’ d’ ordine, in questo inferno di casa giallo-limone!

Pubblico di lettori: “Ma metti un cd!”

Scrittrice consumata: ” Scherzate?! Sono una donna: troppo volubile per dedicarmi a un solo artista!”

Pubblico di lettori: “Fattene uno tuo allora!”

Scrittrice consumata: “Troppo pigra”.

Fu così che c’ è stato un periodo in cui accedevo su youtube, mi sceglievo il brano che volevo ascoltare, play e facevo le mie cose con un’ autonomia di circa…tre, quattro minuti massimo. Poi tornavo su youtube, ne sceglievo un altro finché non finiva e di nuovo…

…”Che due maroni!” (Antico proverbio del sud  Italia).

Finché, finché, il fidanzato di mia sorella, un dì mi spiegò che c’ era la possibilità di costruirmi una mia playlist, con un click.

Par 1. Come costruire una playlist personale su youtube

Prima di tutto dovete avere un account-youtube. Che poi è lo stesso account-google, se già ne avete uno.  “Fffffffatto?!” (citazione colta, n.d.r.)

Basta accedere al sito, cercare il video che vi piace e alla base del video, troverete la barra: play, stop, innanzi, arète. Ecco, a destra c’ è un piccolo orologio stilizzato. Se ci passate sopra con il mouse appare la scritta “guarda più tardi”. Se c’ avete cliccato sopra, avete appena inserito il video nella vostra playlist. Facile, no?! Stessa cosa per tutti gli altri video che vorrete a portata di mano.  Nb. La playlist è privata, quindi se vorrete fare una playlist di salt&ice challange, di smutandamenti della pludimedagliata bocconi (Ehm…Bocconi!), di video-dedica con glitteratissime immagini kitsch…potrete farlo, senza che nessuno vi prenda per il culo!
Par 2. Come consultare una playlist personale su youtube
Quando accedete al sito con il vostro profilo, in alto a partire da destra c’ è: una sagoma (voi), un +, un numero e il vostro username. Cliccate sullo username e vi apparirà una sequenza di icone sulla destra, tra cui proprio “Guarda più tardi”.  Cliccateci sopra e guardate i vostri video, che andranno in riproduzione uno dopo l’ altro da soli.
Par 3. Caso reale: la meravigliosa supermegafigaultragiga playlist di Profumodilimoni
  • Mediterraneo, Mango
  • Attila e la stella, A. Venditti
  • What else is there?, Royksopp
  • Carribean Blue, Enya
  • This is what you are, M. Biondi
  • I wanna know what love is, Forreigner
  • Sognami, B. Antonacci
  • Personaggio, P. Laquidara
  • Guarda che luna, Cappello a Cilindro
  • Simply Red, Stars
  • La passion, G. d’ Agostino
  • La differenza tra te e me, T. Ferro
  • Simply the best, T. Turner
  • Girls just want to have fun, C. Lauper
  • Take on me, A- Ha
  • Non è la cocaina, A. Venditti
  • Losing my religion, R.E.M.
  • Voglio vederti danzare, F. Battiato
  • What is love, Haddaway
  • Sweet harmony, Beloved
  • Piero e Cinzia, A.Venditti
  • Birdenbire, Y. Sannino
  • Centro di gravità permanente, F. Battiato
  • Karma Chameleon, Culture Club
  • I’ ve got you under my skin, F. Sinatra
  • Rimmel, F. De Gregori
  • A thousand kisses deep, L. Cohen
  • Somebody tha I used to know, Gotye
  • I say a little prayer, A. Franklyn
  • Eye in the sky, Alan Parson project
  • Sweet dreams, La bouche
  • Cuccurucucu, Battiato
  • Living on my own, F. Mercury
  • 4 Mains, W. Mertens
  • Alors On Dance, Stromae
  • Smalltown boy, Brinski beat
  • Enjoi the silence, Depeche Mode
  • Un uomo, E. Finardi
  • Let the music play, B. White
  • Creuza de ma, F. De André
  • Another day in paradise, P. Collins
  • Tu non mi basti mai, L. Dalla
  • Sweet dreams, Eurythmics
  • Stand by me, Ben E. King
  • L’ ottimista, A. Venditti
  • Vianne sets up shop, Chocolate soundtrack
  • Kiss, Prince & The Revolution
  • The book of love, P. Gabriel
  • Che cosa c’ è, G. Palma
  • Say you love me, Simply Red
  • Me so ‘mbriacato, A. Mannarino
  • We are young, Fun feat Janelle Monaé
  • Love generation, B. Sinclair
  • Giulia, A. Venditti
  • Children, R. Miles
  • Chariots Rise
  • Via con me, P. Conte
  • I want to break free, The Queen
  • Le donne lo sanno, L. Ligabue
  • Fields of gold, Sting
  • I still believe in your eyes, S. Rei
  • Dicono di me, C. Cremonini
  • I need a hero, Bonnie Tyler
  • Listen to your heart, The Roxette
  • Quella che non sei, L. Ligabue
  • I lied, Telefon Tel Aviv
  • Ma Cherie, DJ Antoine feat. The beat shaker
Forse c’ è qualcosa che non v’ aspettavate, ma è questo che ascolto mentre faccio la doccia, sistemo casa, o altro. A volte comincio da un punto, a volte da un altro, a volte ne ascolto poche, altre di più. Ne mancano alcune, che aggiungerò con il tempo. Il bello è questo. La facilità con cui cambia, si integra o si riduce. Buona giornata a tutti!
Play…
Advertisements

2 risposte a Cosa sentono le mie orecchie

  1. pani ha detto:

    ma youtube ti distrae troppo, ti costringe a guardare, ogni tanto.
    Io mi sono buttato sulle radio online e fra tante ho scelto Deezer.com e Musicovery.com. Soprattutto la seconda.
    perché, impostato il genere o i generi musicali, gli anni e lo stato d’animo, ti propone sempre ottima musica e si fanno un sacco di scoperte

  2. salinaversosud ha detto:

    Ma no, questa cosa delle playlist è comoda: una volta costruita, spingi play e il pc te lo dimentichi!
    Comunque voglio proprio vedere quei siti, mi fido del tuo gusto. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: