Mi vengo a cercare

E poi accade che tra i vicoli di trastevere, ce n’ è uno in cui una tua cara amica presenta il suo libro d’ esordio come autrice. Capita che ti siedi tra persone che non conosci, ansiosa di sentire le sue poesie lette da lei. Capita, ancora, che pronunci il tuo nome e ti dedichi davanti a tutti quella che t’ ha commosso tanto, la prima volta che l’ hai letta…

Ridammi le mie amate cose.

Ridammi i miei pensieri

e le parole mute e brevi

soffocate da troppo ardore.

Dammi cio’ che e’ mio

ed e’ la mia ossessione,

la pelle, i capelli, l’anima mia

la mia fortezza senza eroi

mai violata da fantasmi scuri.

Mi riprendo tutto,

come una galeotta al primo sole

che mangia terra e beve fango

tanto e’ dolce il suo tornare.

E’ mio anche il tuo male

e il parlare empio

senz’arte ma di mestiere

fabbricato dal mio calore.

Ridammi tutto senza fiatare

che la pazzia dell’avere

e’ un demone suicida

che si avventa sul tesoro.

E ridammi la memoria

e che ogni atomo di Storia

se e’ mia deve sparire

nell’eterno e nello spazio,

un letame ricco e nero

per nutrire il giorno vuoto.

Antonella Rizzo , Il ritorno dalla raccolta di poesie: Il Sonno di Salomè, Edizioni Tracce,

Premio speciale della Giuria al Concorso Nazionale Histonium 2012 )

Annunci

2 Responses to Mi vengo a cercare

  1. lucianaele ha detto:

    Buon inizio di settimana.
    Luciana

  2. salinaversosud ha detto:

    Luciana grazie, buon inizio a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: