Collage: un post pigro!

Oggi lascio che a parlare siano gli altri. Una miscellanea di pensieri. Tra questi, quelli di David Grossman, che ha scritto la mia “Bibbia”: Che tu sia per me il coltello.  Buona lettura, per chi volesse!

“Allegra di carattere, anche se a volte un po’ lunatica, capace di pigliare fuoco e di smorzarsi nel giro di due minuti per qualsiasi progetto: una gita, un viaggio, la visita a un’amica, facile a parlare a vanvera, a cambiare parere nello stesso momento che lo esprimeva, a esaltare una persona per poi sminuirla subito dopo, a farsi mille illusioni, a dare la sua fiducia a chiunque, lei non poteva assolutamente andare d’accordo con il marito, che era un libro stampato di regole, di etichetta e di ostentato decoro.” (Luigi Grande, L’ Onore)

“Spesso le cose si uccidono per la paura di viverle”. ( Massimo Bisotti)

Alessandro D’ Avenia

“Sei una cosa dolce e terribile, e a pensarci mi tremano i polsi”. (Cesare Pavese)

Così, viaggiando nel tempo, nei giorni, conosci milioni di anime. Ci parli, sorridi, le guardi, di tanto in tanto ti fermi, ricambi gli sguardi. Poi però riprendi il tuo cammino. D’improvviso ne incontri una che stravolge il senso del tuo percorso per sempre, mobilita inevitabilmente le vecchie prospettive territoriali e oserei dire anche l’origine del tuo cielo, la direzione dei tuoi occhi. Dopodiché nulla sarà più maledettamente uguale. Mai più. E nel preciso istante in cui te ne accorgerai capirai perché da tutto il resto sei sempre andato via. (Massimo Bisotti, La Luna BLu)

“Sono arrivata alla conclusione che merito di più, ecco tutto. E so che non lo avrò, ma non fa niente. Preferisco vivere di speranze ma essere onesta con me stessa piuttosto che accontentarmi di bugie, sciocchezze e scelte di ripiego.” ( A. L. Kennedy)

Massimo Bisotti, La Luna blu

“No, non hai capito niente. Voglio che tu venga a vivere con me, e a morire con me, e tutto con me. ” (V. Nabokov, Lolita)

Che tu sia per me il coltello, D. Grossman

“Poi dormimmo abbracciati per un’oretta. Era in un certo qual modo anche meglio che far l’amore”. (Charles Bukowski)

Ma, come si dice?! Bisogna morire in un’ altra vita, per cominciarne una nuova. Ora caffè e tra poco a lavoro, dalla mia classe adorata! (Non è ironico: sono bravissimi!) Oggi mi è arrivato questo sms: “Roma 14°/24°, Vienna: -1°/7° …e andiamoooo!!!” Si parte ragazzi e finalmente domani dirò: “Uh domani a quest’ ora sarò al Cafè Sacher  (dove, la tradizione dice, è stata inventata la Sacher Torte n.d.r.)!”

dal web, veduta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: