#Poeticherie

Dal web: momenti

Uno dei miei piaceri è il caffè. Lo amo immensamente. Non la bevanda in sé, quanto il momento. La preparazione, disporre le tazzine in fila (a  me quella con i bordi spessi: è la mia preferita), versarlo e scaldarsi le mani. Il suo rumore, l’ odore,  l’ aroma. Alla luce di tutto questo, proprio non potevo rimanere indifferente alle bustine di zucchero,  che da un po’ trovo  nei coffee shop!  “Storie di caffè”. Dietro ogni bustina una frase che immortala il momento. Non sono aforismi celebri, ma pensieri di persone comuni e alcuni mi piacciono molto. E’ come leggere la mente di uno sconosciuto: uno sconosciuto e il suo caffè. C’ è il tizio in giacca e cravatta, la signora con il passeggino e il compagno, la coppia con il trolley pronta per scappare in aeroporto, la ragazza con zaino e quaderno, le colleghe impeccabili, che si scambiano appunti e novità… mi piace. Quindi perché no?! E’ così che ho deciso di parlarvene e riportarvene alcune. Spero apprezzerete. Buon caffè, cari vicini di blog!

Mi scopro a bere il suo caffè e penso: “cosa potrei dirgli che già non sa?” Ti amo. (Nicoletta)

Sorseggiavo un caffè, in attesa di un nuovo viaggio e le certezze che qualcosa di bello sarebbe accaduto. (Monica)

Lei beve il suo caffè, lui la bacia… e dice: “che buon caffè!” (Elena)

Mentre assaporo il mio caffè scruto i tuoi occhi e penso a quanto sono fortunato a viaggiare in tua compagnia. (Alessandro)

Daniele guardò sua moglie, il consulto oncologico aveva aperto alla speranza. La vita può ricominciare da un buon caffè. (Marilena)

Quando si avvicinò mezzanotte, prendemmo un caffè al Piazzale Michelangelo, a Firenze. La luna brillava, la notte era piena di stelle. (Lucia)

L’ho conosciuta così, con la scusa di un caffè. E ora sto percorrendo il miliardesimo chilometro per rivederla. (Bethel)

Il viaggio è ricerca, conquista, metafora della vita. Il caffè, un po’dolce un po’ amaro, è un punto fermo : ogni sorso una riflessione. (Grazia)

Dal web: storie di caffè

Annunci

8 Responses to #Poeticherie

  1. pani ha detto:

    sì, più che la bevanda il piacere sta nel momento, nella preparazione. Poi, in un sorso va giù troppo in fretta

  2. gattaliquirizia ha detto:

    il secondo pensiero è un po’ lo specchio di me in questi tempi

  3. salinaversosud ha detto:

    Allora questa è per noi:

    Baci, gatta!

  4. salinaversosud ha detto:

    Proprio così Pani! Esattamente!

  5. fracatz ha detto:

    e poi tutta quella musica d’archi in sottofondo…
    ma non era il tempo delle ciaramelle..
    ma che ciaramelle e ciaramelle
    è da un po’ che qui aleggia sta magìa
    c’è grande ispirazione
    si sente

  6. buonaventurablog ha detto:

    Da Napoletana non posso che apprezzare e amare a mia volta tutto il rituale del caffè!
    “Quando io morirò, tu portami il caffè, e vedrai che io resuscito come Lazzaro.”
    (Eduardo De Filippo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: