Questione di esperienze e di cultura

Abbiamo un vestito, abbiamo le scarpe, abbiamo la tesi rilegata, a giorni finisco le slide, abbiamo anche una data! Insomma, pare vero: forse, forse, in meno di due settimane ci si laurea! Nel mentre, ieri ho trascorso una splendida giornata a Roma, con i ragazzi della V Edizione del torneo Tiberio. Il torneo era di calcio balilla e io AMO giocarci. Mi sono divertita tantissimo e tra l’altro si è svolto nell’agriturismo di un amico di amici…che è proprio quello di cui parlavo il giorno del mio compleanno di un anno fa. E’ quello che vedevo affacciandomi da Via Piccolomini e da cui sentivo il canto del gallo, con vista su San Pietro! Comunque è stata una serata bellissima (l’ho già detto?) e mi piace tantissimo l’idea di conoscere nuove persone e fare esperienze che non avevo mai fatto prima. Tra le cose interessanti, c’è anche un gruppo che ho imparato ad apprezzare da poco. Loro sono una band che definire “Rock noir” è riduttivo. Sono i Belladonna e partiti da Roma, hanno letteralmente conquistato il mondo, spazi su prestigiose riviste (vedi Rolling Stone e Time) e prestigiose collaborazioni (no, avete presente Michael Nyman, colonna sonora del film “Lezioni di piano”, vincitore della Palma d’Oro #46 e di tre premi Oscar???).

Ora, mi conoscete. Io il 30 andrò al concerto di Battiato, amo Venditti anni ’70, ho studiato J.S.Bach da quando avevo 11 anni e sono fermamente convinta che la sua Suite in Sol Maggiore per Solo Violoncello, sia una delle creature più fantastiche, che il mondo della musica abbia mai prodotto. Ma Loro. Loro sono l’Energia. La forza che ti solleva dai reni e ti spinge al movimento. Di qualsiasi cosa: dita, piedi, testa. E’ una musica che si fa inseguire. E’ lucida, è un percorso. E’ qualcosa cui non mi sarei mai avvicinata, se fossi rimasta a covare tra i miei pregiudizi. Se leggendo “noir”, avete pensato a qualcosa tipo: urla sconclusionate di Marylin Manson, avete toppato. Qui si tratta prima di tutto di musicisti e poi, di gente con la passione per il ritmo e i sensi. La cantante ha una voce calda, profonda e tremendamente sensuale. Farebbe innamorare anche una donna. Dovrei parlare di un componente la volta, ma se è vero che gli angeli esistono, mi limito a dire che sono vestiti di nero e suonano da dio!

Se finora v’ho consigliato libri e viaggi, ora vi consiglio di ampliare la vostra cultura musicale con loro. Enjoy them.

Advertisements

Una risposta a Questione di esperienze e di cultura

  1. lisasimpson ha detto:

    Questione di esperienze e di cultura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: