Nuda allo specchio

"Vanità, decisamente il mio peccato preferito" (Al Pacino, da L'avvocato del diavolo)

Jack Vettriano

“E non ho nessuna a cui raccontare le cose belle che mi accadono.
E non ho un gatto che mi s’acciambelli sulla pancia mentre
guardo la televisione e
non ho una televisione.
Aspettate primavera bambini che la stagione
dolce ritarda ed io che ti raccontavo e che ti parlavo delle cose belle che mi accadevano e tu che mi ascoltavi e – se ne va senza dirlo – sorridevi.
Eri una Monna.
Eri una Lisa.
E il tuo nome faceva rima con tutto ciò che mi piaceva in meraviglia.
E’ mai successo?
Probabilmente no.
E non ho un mangiadischi per sentire i miei dischi e non ho pantaloni degni di questo nome e metterei volentieri una gonna se mi fosse concesso
dall’imbecille società imbecille nella quale viviamo.
O se avessi del coraggio.
L’ipocrisia regna sovrana e i sovrani regnano ipocriti con il consenso nostro,
che siamo pecore siamo, e pecore moriremo.
Detto questo, il mio problema attuale non sono i sovrani, né il consenso, nemmeno le pecore,
il problema mio è che non ho nessuna a cui raccontare le cose splendide che mi accadono e per equilibrare questa mancanza assumo una quantità smodata di calorie alcoliche che con tutta l’energia che sprigiono potrei
riscaldare un ospedale, acqua calda compresa.
Non mi manchi perché non esisti.
E se mai tu un giorno mi ti palesassi, dovrai saper sorridere
non ridere
sorridere
avere
molta pazienza
e occhi
infiniti.”

Guido Catalano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: