Proteggi

Stockholm, May 2013

 

Mi fanno male le braccia,
così che mentre ti aspetto,
mi sbattono contro
le cose della vita
e io cambio
ogni giorno un po’.

Avrei voluto conoscerti
nei miei giorni migliori
con lunghi capelli
e trame d’incanto
e ciglia come farfalle
a ubriacarti di dolcezza
e miele;

Avrei voluto conoscerti,
ché ancora ero bella,
e frivola di pensieri,
così che tu ti saresti innamorato
di tutte quelle cose
di cui si innamorano i poeti;

Avrei voluto conoscerti,
quando la mia voce
era un canto leggero
e la seduzione,
un gioco pulito
tra fanciulli per bene.

Avrei voluto conoscerti
innamorata della vita,
agile, piccola
ché le cose piccole
si fanno facili da accudire.

Ma io oggi sono una montagna,
un sasso dormiente,
su un cumulo di terra.
Avvelenata con la vita
sacrificata per un po’
di libertà,
poveretta, illusa
arrabbiata con gli illusi,
impietosa con i buoni.
Regale caricatura
d’una strega
annegata di rancore.

Ed oggi si,
è un giorno triste
per innamorarsi.

(Marianna)

 

E se mi trovi spento,

e se mi trovi stanco

se il meglio è già venuto

ed io non ho saputo

tenerlo dentro me…

(Vinicio Capossela)

8 risposte a Proteggi

  1. ombreflessuose scrive:

    La vita colpisce nei momenti più belli e inaspettati, ma l’amore non ha bisogno di trucchi e belletti, l’amore ama di suo e regala Bellezza
    Un abbraccio
    Mistral

  2. fracatz scrive:

    ciao, bentornata
    spero questa robba sia di anni orsono

  3. franzulrich scrive:

    Sono, e saranno sempre di più, questi i tuoi giorni migliori
    I capelli corti sono bellissimi e ti stanno d’incanto
    Sei ancora e sempre bella
    Frivola di pensieri non credo lo sia mai stata. E meno male
    Della tua voce “FM” sappiamo
    Sei tra le persone più innamorate della vita che possa immaginare
    Le cose piccole non per forza sono facili da accudire, anzi, semmai facili da smarrire
    Sul rancore sì, ci si dovrebbe lavorare, perché davvero non serve, è ingiusto, e fa solo male. A tutti.
    L’amore è una cosa talmente delicata e rischiosa che non si sa se c’è un giorno giusto, triste o meno. Ma se succede, succede.

    Consiglio terapia d’urto, Prévert, una al giorno, preferibilmente prima di coricarsi. E in originale.

  4. salinaversosud scrive:

    @Mistral: “l’amore ama di suo”…hai proprio ragione.
    L’abbraccio è ricambiato.

  5. salinaversosud scrive:

    Bentornato a te, fra’
    è di adesso, ma miglioreremo.

  6. salinaversosud scrive:

    @franzulrich: quanta dolcezza…

  7. senza orpelli, senza finzione senza frivolezza. Non sei mai stata più bella di così. Più vera di così. Sei notabile perchè ci sei, sei presente alla vita e alle situazioni. Io ti vedo. Io ti vedo bella. Io ti vedo immensamente bella. Sei un sasso sei una montagna hai forma, essenza, non più fluidità comprimibile e adattabile.

    Se tu sei un sasso ti tengo sempre nella mia tasca, così verrai con me di giorno e di notte, potrò tenerti in mano quando vorrò e cullarti mentre corro.

  8. salinaversosud scrive:

    Visto amica mia? C’ho messo un po’, ma ci sono riuscita.
    Non siamo prodotti finiti e non lo saremo mai, per fortuna, ma cammineremo insieme. L’una nelle tasche dell’altra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: