“C’è mancato poco che non succedesse mai”

Buongiorno fanciulli e fanciulle!
Piaciuto Salinas, eh? Intenditori!
Eh niente. Anche se il Sole c’è a tratti, mi sono svegliata con pensieri positivi, perché queste giornate sono state molto belle, da tutti i punti di vista.

(IeriserahovistoPioggiaaCatinellediCheccoZalonemacambiamoargomento!)

L’unica cosa che mi dispiace tanto è, causa lavoro, di non poter andare oggi alla presentazione del libro di una mia cara conoscenza.
Ve ne ho parlato qui, nel nostro pomeriggio romano. Se siete persone curiose, il titolo del libro è profetico:

“C’è mancato poco che non succedesse mai” (Ed. Caosfera) e fa più o meno così…

Ormai arreso allo scorrere del tempo, ripercorri la tua vita e rivivi le dolorose scelte che affrontasti per arrivare dove sei. Il tuo passato ha gli occhi di Chiara, le sue labbra e il suo sorriso. Ora è proprio dal passato che arriva la tua seconda possibilità.

Sssshhh gli ho rubato una foto!

Sono tanto contenta di questo libro, ma speravo di farmelo autografare oggi sinceramente! :/

Un’altra cosa bella, bella che riguarda più me è che domani sono a pranzo da una coppia di amici storici. Lei è la cugina del mio ex storico e uscivamo sempre insieme con un’altra coppia di amici, che non mi hanno mai mollata, nonostante tutti i miei dinieghi ai loro inviti. Ecco, sabato saremo tutti insieme, come i vecchi tempi!

Tranne il mio ex e la moglie ovviamente..si quella che vuole diventare la mia migliore amica! :O sei pazza?
Breve riassunto, è troppo assurdo: “Siiiiii, mi hanno parlato tanto bene di leeeei!!! Potremmo uscire e non dirle chi sono io, così magari ci piacciamooo!”  Praticamente ha visto una mia amica salutare l’allora fidanzato, che la stava accompagnando alla stazione, e ha ben pensato di seguirla sul treno, sedersi accanto a lei e attaccare bottone. Questa è la reazione quando la pazza ha proposto alla mia amica di uscire con lei e con il mio ex, perché dalle nostre parti non avevano amici e si è sentita rispondere che non era il caso perché è mia amica.

Comunque, sono tanto tanto felice perché vedo la piccola di zia (la figlia della coppia di amici da cui andiamo a pranzo), che a questo punto avrà qualche mese (anche se dalle foto, sembra abbia un anno!) Mi sento tanto serena su questa cosa, adesso che so come la pensano tutti. Ho capito di aver fatto le cose per bene. Ho capito di non aver avuto colpe e che questo è stato un lieto fine per entrambi. Ognuno in realtà sta ottenendo quello che voleva: io la mia realizzazione professionale e personale, di donna, amica, compagna indipendente e completa; lui la sua splendida famiglia. Alla fine abbiamo fatto le cose per bene. Ci siamo voluti e ci vogliamo un gran bene e  il fatto che le persone della sua famiglia mi vogliano ancora così bene e che si commuovano e mi abbraccino, quando mi incontrano…è indicativo: siamo stati bravi. Goooood JOOOOOOB! 

Ah, ragazzi, vi lascio con il mio “on air” di questi ultimi due giorni.  Indicazioni per l’uso: Ritorno da lavoro, casse alzate, divano, lampada accesa, relax. Lei è Bjork e questa è Joga*:

All these accidents that happen

Follow the dot

Coincidence makes sense

Only with you

You don’t have to speak

I feel

Emotional landscapes

They puzzle me

Then the riddle gets solved

And you push me up to this

State of emergency

How beautiful to be

State of emergency

Is where I want to be

All that no one sees

You see what’s inside of me

Every nerve that hurts

You heal deep inside of me, ooh

You don’t have to speak

I feel

Emotional landscapes

They puzzle me and confuse

Then the riddle gets solved

And you push me up to this

State of emergency

How beautiful to be

State of emergency

Is where I want to be

State of emergency

How beautiful to be

Emotional landscapes

They puzzle me

Then the riddle gets solved

And you push me up to this

State of emergency

How beautiful to be

State of emergency

Is where I want to be

(Testo, Joga. Bjork)

Tutti questi incidenti che accadono

Seguono il punto

La coincidenza assume un senso

Solo con te

Non serve che parli

Lo sento

Panorami commoventi

Mi sconcertano

Poi l’enigma si risolve

E tu mi spingi su esso

Stato di emergenza

Come è meraviglioso esserci

Stato di emergenza

E’ dove vodlio stare

Tutto ciò che nessuno vede

Tu vedi quello che ho dentro

Ogni nervo che fa male

Tu guarisci in profondità in me, ooh

Non serve che parli

Lo sento

Panorami commoventi

Mi sconcertano e mi confondono

Poi l’enigma si risolve

E tu mi spingi su esso

Stato di emergenza

Come è meraviglioso esserci

Stato di emergenza

E’ dove vodlio stare

Stato di emergenza

Come è meraviglioso esserci…

(Trad. Joga, Bjork)

*Sapete perché “Joga”? Joga è il nome della migliore amica di Bjork. La cantante ha scritto questa canzone appositamente per lei. Ora ha assunto un senso diverso, vero?

31 risposte a “C’è mancato poco che non succedesse mai”

  1. fracatz scrive:

    bah, speriamo che sia vero, io avrei preferito tagliare completamente, però da quando hai riaperto sei particolarmente allegra, probabilmente è vero

  2. franzulrich scrive:

    Concordo con l’amico di cui sopra. Secondo me situazioni del genere confermano che quel che c’è stato, più che sbagliato, non era niente. Ma sono opinioni.

  3. salinaversosud scrive:

    Io e lui non ci parliamo, però mi piace l’idea di godere ancora dell’affetto di alcune persone della sua famiglia. A voi non farebbe piacere essere fermati e salutati con affetto? Oppure sentire che una persona ti voglia ancora nella sua vita, perché al di là di tutto ti reputa sua amica? (Per esempio la cugina a cui hai fatto da damigella al matrimonio) A me si, soprattutto quando oggi ho tenuto in braccio quel fagotto di sua figlia, che mi sorrideva. Forse il senso di tutto era proprio questo: due coppie di amici e una splendida creatura. Ovviamente c’è voluto un po’ perché mi riavvicinassi anche a loro, mi è stato necessario tagliare i ponti con tutti per tanto tempo e il fatto che oggi sia così serena nei confronti di questa situazione, significa che abbiamo fatto la scelta giusta. Che proprio non eravamo fatti l’uno per l’altro. Le persone che si amano, si incontrano, dovessero metterci un’eternità. Noi non ci siamo incontrati, ma questo non è un mistero per nessuno e va bene così. 🙂 Buona giornata, carissimi.

  4. franzulrich scrive:

    Mah, non so. E non mi torna. Per me taglio con le persone ha significato taglio anche con chi la circondava in qualsiasi modo.
    Ma sono l’ultimo a poter parlare. Poi forse oggi e quando si tratta di persone più “giovani” è diverso, che ne so.

  5. salinaversosud scrive:

    Ahahah ma con me non hai tagliato! 😛

  6. franzulrich scrive:

    Il tema è/era un pò diverso: si parlava dei rapporti e persone di contorno, che non ho mai conosciuto…

  7. salinaversosud scrive:

    Vero, hai proprio ragione!
    Buona giornata, meraviglia! Bisous.

  8. salinaversosud scrive:

    ps. “Franz” e il mio libro preferito in assoluto.

  9. franzulrich scrive:

    Male…

  10. salinaversosud scrive:

    …ci rimugino un po’ su.

  11. franzulrich scrive:

    E fai bene. E’ un libro che (non diversamente da quella cazzata di Erica Jong, che leggeva mia madre quando ero piccolo) ha rovinato generazioni di menti sensibili.

  12. salinaversosud scrive:

    Ahahahahah ecco perché non dicevi niente sui post di Erica Jong! Tutti a fischiare per aria con le mani in tasca! 😀

  13. franzulrich scrive:

    Mah, veramente già tempo addietro, quando qualcuno (forse eliza non ricordo) qui vari post fa tirò fuori per l’ennesima volta la citazione di quel polveroso e noioso polpettone pseudo-femminista, finto-emancipato e ultra-abusato, espressi già la mia opinione e antipatia in merito. Tsk, queste disattenzioni verso gli ospiti…

  14. salinaversosud scrive:

    La tua antipatia per il femminismo fanatico è famosa, potrai mai perdonarmi? 😀

  15. franzulrich scrive:

    Te sì, in fondo sei solo una incolpevole lettrice che potrebbe impiegare meglio il suo tempo 🙂
    La Jong e le autrici come lei, no. Quanti alberi macerati per nulla…

  16. salinaversosud scrive:

    uahahahah stron**tto!

  17. franzulrich scrive:

    Cara mia e care tutte, se gli uomini non vi aprono più la portiera dell’auto aiutandovi a scendere, non vi offrono più la cena, e si truccano e depilano, è anche colpa del “femminismo fanatico” come lo chiami tu.
    Non si possono volere la moglie ubriaca e la botte piena. Salvo sposare te che non reggi l’alcol.

  18. salinaversosud scrive:

    Prima di tutto il fatto di sposare me, che non reggo l’alcol ha un indubbio vantaggio. Poi, lo sai che non sono femminista convinta. Lo sai! E sai anche che mi piace leggere e farmi un’opinione su un libro solo dopo averlo finito. E sai che mi piacciono le cose diverse da me, che mi affascinano, che le comprendo e che il fatto di comprenderle non significa aderire. Sai che sono una testa dura, insomma!

  19. franzulrich scrive:

    Immagino che sposare te abbia indubbi vantaggi a prescindere dal fatto che non regga l’alcol (problema che, tra l’altro, semmai si pone prima, quando ancora bisogna offrire da bere, e i cocktail dolciastri da femmina costano…).
    Per il resto certo che lo so, so e apprezzo, e infatti chi ti dice niente! 🙂
    Però a questo punto dovresti averlo pure finito, non è poi così complesso…:)

  20. G. scrive:

    Tranquillo, Fran. Ci penso io.

  21. G. scrive:

    Tu? Protesti?!

  22. salinaversosud scrive:

    @G. No. Assolutamente.

  23. G. scrive:

    “Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
    dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
    Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
    dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.
    Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore,
    dalle ossessioni delle tue manie.
    Supererò le correnti gravitazionali,
    lo spazio e la luce
    per non farti invecchiare.
    E guarirai da tutte le malattie,
    perché sei un essere speciale,
    ed io, avrò cura di te.
    Vagavo per i campi del Tennessee
    (come vi ero arrivato, chissà).
    Non hai fiori bianchi per me?
    Più veloci di aquile i miei sogni
    attraversano il mare.

    Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
    Percorreremo assieme le vie che portano all’essenza.
    I profumi d’amore inebrieranno i nostri corpi,
    la bonaccia d’agosto non calmerà i nostri sensi.
    Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.
    Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.
    Supererò le correnti gravitazionali,
    lo spazio e la luce per non farti invecchiare.
    Ti salverò da ogni malinconia,
    perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te…
    io sì, che avrò cura di te.”

  24. franzulrich scrive:

    Copione.

  25. G. scrive:

    è evidentemente una copia, Ulrich.

  26. franzulrich scrive:

    Ah sì, decisamente, G.
    🙂

  27. COMITATO può togliere la parola a Franza quando esprime opinioni su arte e letteratura. Grazie 😀

  28. piccola postilla sono donna maschile e maschilista ( ci sono testimoni oculariin questo bolg!). C’è un mio vecchio commento sugli “strati” del libro paura di volare e il femminismo non è stato proprio preso in considerazione perchè è l’unica vena che non ho amato.Ma noi veniamo da mondi opposti Franz è giusto, sacro e doveroso avere idee assai diverse!

  29. franzulrich scrive:

    Appunto. Quindi togliermi la parola, al dì la di quanto per età e studi possa saperne, mi sembra una misura oltremodo sproporzionata e antidemocratica. 🙂
    A parte che non ho espresso nessuna opinione né su arte, né su letteratura. Solo su un libro, che – per me – non può ascriversi al nobile genere “letteratura” 🙂
    Come, del resto, molto di più oggi, moltissima della roba che sommerge le librerie dopo avere contribuito senza nessun titolo a deforestare gli alberi! No?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: