E’ grazie a mio padre

E’ grazie a mio padre,

se ascolto una canzone

e ricordo di lui,

che abbraccia una chitarra,

invece che dell’amore

che mai mi conobbe.

Chino

l’orecchio teso sull’acero

a coglier miele

e botte e fughe scapestrate

di ore lente a masticare il tabacco

e a cogliere il mirto.

Le corse tra i sassi e le pietre spaccate

e la fuga pentita per il Continente,

ché la barba era ancora la bestemmia

che un giorno da quel seme

si sarebbe fatto Uomo.

6 risposte a E’ grazie a mio padre

  1. gabrowski scrive:

    c’è un solo modo per commentare questi versi: belli, commoventi. Sinceri e profondi con la colonna sonora di una delle più belle canzoni d’amore italiane.

  2. ombreflessuose scrive:

    E grazie anche alla figlia che scrive d’amore e sentimento
    Bellissima
    Ti abbraccio
    Mistral

  3. ancorase scrive:

    Si è figli se ci sono genitori.
    Si è figlia se c’è un padre.

  4. salinaversosud scrive:

    @gab: le tue parole mi fanno felice e si: lui è sempre lui.

  5. salinaversosud scrive:

    @mistral: finalmente rieccomi! Sono ancora in tempo per l’abbraccio?
    Grazie dolce amica mia.
    Marianna

  6. salinaversosud scrive:

    @ancorase: infatti si.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: