Ora posso dirmi d’averti amato

Ora posso riposare, sedermi nella mia pace
e ricordare delle cose belle.
Come quella volta che in Ospedale,
mi hai poggiata sul bidet,
ch’ero malata di cancro.
L’acqua lavava via il sangue primitivo,
mentre tu lavavi me.

Immerso nel tuo compito.
Attento alle tue mani grandi,
come mai lo erano state
contro il mio sesso piccolo.
Operoso. Silenzioso.
Come un marito attorno alla sua regina.

Non quella volta a casa dei miei,
ma in quel giorno,
in quel bagno tu diventasti uomo.
Ti tacevo la mia ingratitudine,
nell’unico istante
in cui io t’abbia mai amato.

Advertisements

4 risposte a Ora posso dirmi d’averti amato

  1. giuliosmoke88 ha detto:

    Buongiorno, ti seguo da un pò ormai e vedo che hai ricambiato e te ne sono grato, ma ora vorrei chiederti solo una cortesi; sto ampliando il mio blog a youtube e mi servirebbe semplicemente un like o una iscrizione a questo indirizzo. Te ne sono grato e spero ci scriveremo ancora!

    https://www.youtube.com/channel/UCc-DwGCPtkKDCFsujmJ6LwA

  2. aboer65 ha detto:

    A una poesia così tenera, ad una immagine così intima rispondere chiedendo un like per un video che simula una guerra… Non ho parole!

  3. massimobotturi ha detto:

    di rara intensità, davvero emozionato
    grazie

  4. bisco ha detto:

    molto bella, intensa, emozionante… d’altronde non potrebbe essere diversamente, vista l’autrice 🙂

    baci ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: