Come scrivere un libro

“Marianna, come si scrive un libro?” La colazione con mia mamma è cominciata così. E ci si commuove davanti a una domanda del genere. Ci si commuove davanti a questa “dolce ignoranza” di pensare che io sappia come si scrive un libro; davanti a chi si propone di esplorare le parole, senza chiedersi se è tardi. Ci si commuove per forza, al cospetto di un gigante che si vede piccolo ai piedi di un Olimpo. Ma che piccola e piccola? Non ha idea di quanto mi ci senta io, davanti a lei. E no, non è tardi: sei in tempo per tutto. Siamo sempre in tempo per tutto.

Tentava la vostra mano la tastiera,
i vostri occhi leggevano sul foglio
gl’impossibili segni; e franto era
ogni accordo come una voce di cordoglio.

Compresi che tutto, intorno, s’inteneriva
in vedervi inceppata inerme ignara
del linguaggio più vostro: ne bruiva
oltre i vetri socchiusi la marina chiara.

Passò nel riquadro azzurro una fugace danza
di farfalle; una fronda si scrollò nel sole.
Nessuna cosa prossima trovava le sue parole,
ed era mia, era nostra, la vostra dolce ignoranza.

(Eugenio Montale)

Annunci

One Response to Come scrivere un libro

  1. Enzo ha detto:

    Lei sa che scrivi su un blog: scrivi = sai scrivere= saprai scrivere anche qualcosa di più lungo, per es un romanzo.
    Sei la figlia ti vuol bene e ti ammira…è tutto logico se ci rifletti. anche il tuo intimo rossore. Certo tirar fuori uno dei più ermetici poeti italiani…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: