Estinto di sopravvivenza

Quando mi sento la tua soluzione, l’unica possibile.
Quando non sei felice, se non con me.
Quando mi fai capire che non sai starci senza di me.
Quando è tanto desiderio, al punto che fa male.
Quando è tanto amore, al punto che mi ferisci.
Quando è gratitudine, cercata e ricambiata.
Quando dove vado, io, senza di te?
Quando, ma che credo di fare?
Quando dovrei sentirmi fortunata.
Quando mi sento ingrata, per il punto di cui sopra.
Quando le mie Scelte, sono patologie.
Quando le tue patologie, sono conseguenze delle mie Scelte.
Quando non ti senti alla mia altezza.
Quando per contro, mi abbassi alla tua.
Quando cerchi nella colpa il legame.
Quando hai paura di quello che penso, perché deve funzionare.
Quando deve funzionare, senza chiederti chi sono. O chi sono diventata.
Quando ignori i tuoi gusti e i miei, per conservare noi.
Quando i miei problemi diventano i tuoi.
Quando io si che vivo per te.
Quando io sono ingenua e il mondo mi mangia, corollario: mi sei necessario.
Allora io, ecco, mi dispiace tanto, davvero. Niente di personale, ma se non ti dispiace, raccolgo un attimo le mie cose e vado via.

4 risposte a Estinto di sopravvivenza

  1. salinaversosud scrive:

    Eh, adesso un attimino che ci si organizza.😀

  2. temigraffiti scrive:

    Organizzarsi presuppone e persegue un impegno ..🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: